SPECIALE VALLE D’INTELVI

Da oggi il nostro giornale vi farà conoscere le bellezze naturali e artistiche delle nostre valli lombarde, inizieremo con una valle poco conosciuta ma stupenda, la Val d’Intelvi.  

La geografia della Valle

La valle è posta tra due laghi – Lario e Ceresio – ed formata da due rami principali: uno meridionale, percorso dal Telo che sbocca nel lago di Como ad Argegno, e uno settentrionale, percorso dal Telo di Osteno che sbocca nel lago di Lugano a Osteno; i due rami sono separati dalla Sella di San Fedele, a quota 735 metri.[2] Un terzo ramo é rappresento dall’alta Val Mara, che forma un altopiano dove sorge Lanzo d’Intelvi. La valle ha quindi una forma di “Y” rovesciata, dove i vertici bassi sono i due sbocchi sui relativi laghi e il vertice superiore è invece posto alla maggiore altitudine, il Monte Generoso (1 704 metri), nel comune di Alta Valle Intelvi, al confine con la Svizzera.

In Valle Intelvi si cono i seguenti comuni di Alta Valle Intelvi, Argegno, Blessagno, Centro Valle Intelvi (esclusa la frazione di Erbonne che geograficamente appartiene alla valle di Muggio), Cerano d’Intelvi, Claino con Osteno, Dizzasco, Laino, Pigra, Ponna e Schignano.

Ogni paese della valle custodisce tradizioni artistiche di grande valore che pian piano vi aiuteremo a scoprire. Si tratta di veri e propri tesori custoditi gelosamente in valle ma anche disseminati in diverse parti del mondo …

segue