I partiti non vogliono Draghi al Quirinale

Mario Draghi

Oggi Mario Draghi ha tenuto in conferenza stampa e si è lasciato andare a qualche confidenza.

Ora si scatenerà la faida tra i partiti, sempre più impegnati a realizzare le loro ambizioni personali: Berlusconi incredibilmente proiettato verso il Quirinale, Cartabia e Casini proposti dalla sinistra si affronteranno come al solito sul nulla.

Draghi ha accettato di condurre il governo in un porto sicuro proprio per guadagnarsi il Colle. Tutto previsto da molto tempo, Mattarella complice.

Due le ipotesi: o salta tutto e si vota nonostante gli impedimenti di legge, o candidati istituzionali cole il Generale Figliuolo (ora generale interforze) che potrebbe condurre il governo alla fine della legislatura. sarebbe il primo governo guidato da un militare dopo il ventennio.

Manuela Valletti

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.