Le Escort a Milano, curiosità e tabù

Iniziamo da questo numero del giornale una serie di inchieste scottanti, lo facciamo senza pregiudizi o falsi pudori, nella speranza che i nostri lettori apprezzino.

Le escort, uno dei lavori più antici del mondo

Uno dei lavori più antichi al mondo, da sempre apprezzato e spesso indispensabile, è quello delle escort. Sono quasi una sorta di donna immaginaria, l’amante perfetta, un po’ schiava e un po’ confidente. Inutile dire che si tratta di una prostituta perché non è esattamente questo.

Il discorso è complesso. Intanto basta vedere su Relazionisociali.xxx la quantità di escort presenti su Milano e poi dire semplicemente che sia una mercenaria è una donna che fa sesso a pagamento, questo non lo si può negare, ma la escort è una donna che ha una certa classe. Lei sa intrattenere i suoi clienti, ha molto savoir-faire, sempre elegante, mai volgare, sa stare al suo posto, una compagna perfetta per cene di lavoro e perfino nell’organizzare cene e festini. Quello che capita in camera da letto rimane una scelta tra lei e le richieste del cliente.

Non a caso, nelle città come Milano è una compagnia molto apprezzata. Ma quali sono le tendenze e le richieste dei clienti delle Escort a Milano?

Vogliamo rivelare sia le richieste dei clienti e anche quali sono i metodi per diventare una escort su richiesta.

I clienti, cosa chiedono e perché?

Intervistando le donne che fanno questo mestiere, abbiamo notato una cosa molto singolare, vale a dire che le richieste delle Escort, sono quasi “romantiche”, ma in che senso? I clienti hanno una età dai 25 anni fino ai 60 anni.

Per la fascia di età che va dai 25 ai 35 anni, si cerca una Escort con un’età compresa tra i 28 anni fino a 40 anni. Avete letto bene, gli uomini preferiscono una donna più matura. Il motivo è che si sentono maggiormente attratti da qualcuno che abbia esperienza, ma che sia anche molto protettiva. In verità sembra che gli uomini di questa età si sentano quasi “colpevoli” di pagare una donna per fare sesso ed è per questo che la preferiscono più grande, perché essa deve dare una sensazione di protezione e guidarli in questa nuova “pratica” di vita.

Mentre, per la fascia di età che va dai 35 anni fino ai 60 anni, preferiscono delle donne molto giovani, dai 19 anni ai 30 anni, ma che sono timide, quasi impacciate, in poche parole che possono essere “guidate” in quello che essi stessi vogliono.

Il lato “romantico” è quello che tutti gli uomini vogliono parlare sia prima che dopo i rapporti sessuali. Un volto che spesso viene nascosto dalla moral comune.

Le escort giovani quello che hanno da dare

Non vogliamo assolutamente fare battute di dubbio senso. Le giovani escort sono delle professioniste che hanno una forte passione. Sicuramente possiamo dire che sono donne decise, che sanno esattamente cosa vogliono e che amano anche fare moltissima esperienza.

Sintetizzando possiamo dire che sono “un’esperienza” da provare perché possono essere quasi incontrollabili. Meglio specificare che, una giovane escort, ha la convinzione che tutti vogliono solo lei, quindi potrebbe essere passionale si, ma anche molto irritabile. Di solito vogliono essere coccolate e tutte amano i regali, ma per il sesso, in base alle dichiarazioni dei clienti “normali”, non ascoltano molto i clienti, piuttosto credono di sapere già tutto.

Chiunque ami il BDSM oppure vogliono essere dominati, le giovani escort sono sicuramente da provare perché hanno una “furia” interna molto piacevole.

I trend più richiesti

Rimanendo sempre in tema Escort valutiamo anche quali sono i “trend” più richiesti. Per trend suddividiamo sia la ricerca dei clienti che anche il tipo di “sesso” che viene più richiesto.

I clienti più assidui sono:

  • Uomini d’affari
  • Avvocati e medici
  • Giovani studenti universitari
  • Commercianti

Diciamo che desiderano avere delle escort che hanno uno stile poco appariscente, devono essere quasi delle “ombre”, delle compagne ideali per un aperitivo, per esser presenti ad una cena importante e anche per una compagnia nello  shopping o per un fine settimana. La cosa importante è che devono essere educate e sempre piacevoli. Una cosa che assolutamente è vietato è l’arroganza e la volgarità.

Per le richieste sessuali, uno dei trend più richiesti a Milano è che si desiderano delle donne quasi timide almeno nella fase conoscitiva, nel senso che devono essere passive e poi diventare parte attiva durante il rapporto. Questo vuol dire che non devono essere delle vittime, ma semplicemente gli deve piacere fare sesso.

Escort o Mistress ? Guida nei lati nascosti del sesso

Molte persone hanno un’idea confusa su cosa sia esattamente una mistress ma basta navigare su fetisheros.com per capire di cosa parliamo. E’ in realtà la donna dominatrice, che è una delle richieste maggiori tra le mistress a Milano.

Cerchiamo di capire cosa fa e come si comporta. La mistressè una donna che deve essere si dominante, ma che deve conoscere molti “giochi” per aumentare il desiderio. Non basta indossare una tutina in lattice per essere considerata una mistress.

Nel gioco del sesso si deve cercare di aumentare il desiderio, fino a far quasi impazzire gli uomini. La guida autoritaria, dittatoriale, il negarsi e il costringere gli uomini a essere degli schiavi, i mille giochi che sono disponibili e anche i tanti giochi erotici che sono disponibili, sono assolutamente indispensabili per essere una brava mistress.

Le migliori padrone sono capaci di far raggiungere l’orgasmo senza un rapporto sessuale completo, ma solo giocando con la sua “vittima”. Ecco qual è il vero significato di questo termine e come mai sono poche le donne in grado di compiere questo tipo di sesso estremo.

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione e d'opinione dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.