Il sogno di Don Bosco

Il 30 maggio 1862 Don Bosco raccontò di aver visto durante un sogno una terribile battaglia sul mare, da parte di una moltitudine di imbarcazioni contro una sola maestosa nave, simbolo della Chiesa.

La nave, colpita più volte ma sempre vittoriosa, venne guidata dal Sommo Pontefice fino a raggiungere due alte colonne sorte dal mare, e ad ancorarla ad esse.

La prima colonna portava in alto una grande Ostia con la scritta “Salus credentium”,  mentre l’altra, che sorreggeva la statua della Vergine Immacolata, portava la scritta “Auxilium Christianorum” [qui].

Nell’estate del 2010 il sacerdote brasiliano padre Marcelo Tenório, giunto dal Brasile e ricevuto dal Papa, alla presenza di padre Vitório Pavanello e padre Eduardo Pinheiro da Silva, consegnò a Benedetto XVI un bellissimo quadro, dipinto per l’occasione da Moacir Queiroz, un artista di Campo Grande.

In esso vi era rappresentato il sogno di Don Bosco, con le due colonne che si ergono forti e sicure dal mare, e con la grande nave che simboleggia la Chiesa, al centro.

Ma l’artista volle aggiungere all’immagine, che rappresenta da sempre il sogno delle due colonne, un particolare grandioso, quasi profetico: il Sommo Pontefice che porta in salvo la Chiesa durante la battaglia, al timone della maestosa imbarcazione, aveva il volto di Papa Benedetto XVI! [qui]

Il Papa, visibilmente emozionato, dopo aver ricevuto il dipinto, vi si soffermò, contemplandolo in silenzio per qualche minuto, accarezzando con l’indice le due colonne; prima quella dell’Eucaristia, poi quella della Santa Vergine.

Padre Marcelo, emozionato a sua volta, come tutti i presenti, dopo qualche minuto osò infrangere delicatamente quel silenzio carico di significati, e quasi sussurrando disse: “Santo Padre, Voi siete il Papa del sogno di Don Bosco!”

Senza distogliere lo sguardo dall’immagine, Benedetto XVI, emozionato, rispose:

“Sì, sono io.”

Sì, Papa Benedetto XVI, con il Suo sacrificio, ha realmente portato in salvo la Chiesa cattolica! [qui]

Fonte

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.