Dopo le scandalose linee guida per l’educazione sessuale e la masturbazione precoce dei bambini,  l’Organizzazione Mondiale della Sanità sta per adottare nuove linee guida per l’accesso alla transizione di genere dei bambini, che avranno ricadute dirette sulle politiche sanitarie italiane e globali.

Un gruppo di lavoro dell’OMS si riunirà a metà febbraio con l’obiettivo di deliberare e rendere “normali” le seguenti pratiche per i minori: 

  • la somministrazione degli ormoni bloccanti della pubertà;
  • interventi chirurgici per l’affermazione del genere;
  • il riconoscimento è giuridico del genere scelto.

Questa follia promossa da una minoranza influente rischia di diventare la realtà per i nostri figli, con conseguenze irreversibili.

ATTENZIONE: Abbiamo poco tempo per agire! La commissione incaricata di stabilire le linee guida si riunirà il 19 febbraio, tra pochissime settimane.

URGETE, FERMIAMO LA COMMISSIONE

FIRMATE QUI

Non abbiamo bisogno di un’organizzazione “sanitaria” globale che pompi miliardi ogni anno dalla nostra società per danneggiare i bambini.

Il 19 febbraio è dietro l’angolo, e dobbiamo agire ora per fermare questa follia. 

La tua firma può fare una grande differenza.

È un fatto: quella dell’OMS per i bambini è diventata un’ossessione!

Che si tratti di un’iniziativa nelle mani delle solite lobby lo si capisce non solo dall’obiettivo della proposta, ma dal team di “esperti” scelto per redigere il documento: oltre tre quarti sono attivisti transgender e il resto del gruppo è formato da lobbisti delle case farmaceutiche.

Quali linee guida potranno mai scaturire da una commissione così fortemente ideologizzata e di parte?

Per farvi un esempio pratico, Florence Ashley, attivista transgender (i cui pronomi preferiti sono “Loro/Loro/Quella str**za) è uno dei membri del gruppo di “esperti” scelti dall’OMS per redigere le linee guida.

Ashley ha affermato che “i bloccanti della pubertà dovrebbero essere trattati come l’opzione predefinita” per TUTTI i bambini, invece di “lasciare che la pubertà faccia il suo corso”.

Vogliono rendere normale la transizione di genere per tutti i bambini, con ormoni e chirurgie invasive. 

si tratta di dichiarazioni agghiaccianti che mostrano chiaramente quanto sia ideologizzato questo gruppo di lavoro!

Stiamo parlando di trattamenti ormonali e chirurgici per la transizione di genere che hanno già avuto effetti devastanti sui bambini e sui ragazzi.

Mentre l’OMS avanza con il suo piano, molti Paesi che un tempo erano considerati all’avanguardia nella transizione di genere stanno facendo marcia indietro.

USA, UK, Svezia, Nuova Zelanda e molti altri stanno vivendo il dramma di giovani vite distrutte dalla transizione di genere.

Mutilati nel loro corpo, nella loro psiche, molti di questi ragazzi si sono pentiti e ora lottano con le conseguenze di scelte fatte troppo presto.

Di fronte alle loro vite distrutte non possiamo rimanere in silenzio!

Unitevi a noi firmando la petizione per chiedere ai dirigenti dell’OMS e al Governo Italiano di intervenire e bloccare questa commissione. Il futuro dei nostri ragazzi è nelle nostre mani.

Non abbiamo bisogno di un’organizzazione “sanitaria” globale che pompi miliardi ogni anno dalla nostra società per danneggiare i bambini.

Il 19 febbraio è dietro l’angolo, e dobbiamo agire ora per fermare questa follia. 

La tua firma può fare una grande differenza.

In alto i cuori!

Associazione ProVita

Chi legge condivida!

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.