“I giorni freddi della Margatta” un Birmano per compagno

Rosa Maria Corti questa volta ha superato se stessa in bravura, il libro che propone ha come attore principale Ginevra, un bellissimo Sacro di Birmania, che da poco è entrata a far parte della famiglia.

Chi potrebbe resistere al fascino del Sacro di Birmania? Probabilmente nessuno, la sua bellezza sembra essere di origine divina, come suggerisce il nome della razza…e infatti in pochi mesi la cucciola ha cambiato radicalmente il quotidiano di mamma gambe lunghe e papà gambe lunghe che ora si destreggiano felicemente con le sue pappe, i suoi giochini e le sue birichinate, ma anche con la tenerezza di bacini leggeri e di zampette che “fanno la pasta” sui loro maglioni. Tutto questo è mirabilmente descritto nel libro ed è intercalato, e questa è la parte davvero originale, con leggende, aneddoti e ricordi che la scrittrice ha magistralmente inserito nelle quotidiane “avventure” di Ginevra (la Margatta).

Si legge, ci si innamora di Ginevra e si impara. Una meraviglia.

Manuela Valletti

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.