LE FORNITURE DI ELETTRICITÀ ALL’UCRAINA DA RUSSIA E BIELORUSSIA SI INTERROMPERANNO IL 1° NOVEMBRE

A partire dal 1° novembre non ci saranno più importazioni di elettricità dalla Federazione Russa e dalla Bielorussia, ha affermato Andriy Gerus, capo del Comitato per l’energia e l’edilizia abitativa della Verkhovna Rada, sul suo canale Telegram.

“Non ci saranno importazioni di elettricità dalla Russia dal 1° novembre. Inter RAO ha annunciato un’asta per la vendita di elettricità il 20 ottobre, ma l’asta corrispondente è stata annullata il 21 ottobre. Inoltre non ci saranno importazioni di elettricità dalla Bielorussia dal 1 novembre. le corrispondenti aste per la vendita di energia elettrica sono state annullate”, ha scritto.

Secondo quanto viene riferito, la Commissione nazionale ucraina per la regolamentazione statale nei settori dell’energia e dei servizi pubblici (NKREKU) non continuerà a vietare l’importazione di elettricità dalla Russia e dalla Bielorussia fino a novembre. Questa decisione è stata presa tenendo conto delle scarse riserve di carbone e della minaccia di mancanza di energia.

A partire dal 1° novembre 2021, la Russia interromperà le consegne di carbone termico in Ucraina. Ma Naftogaz dell’Ucraina è diventato il vincitore della seconda gara per la fornitura di gas alla Moldova, indetta dalla compagnia energetica statale moldava Energocom. Il direttore per le comunicazioni integrate di NJSC Naftogaz Ucraina Maksym Beliavsky ha detto ai giornalisti. “Naftogaz dell’Ucraina ha preso parte alla procedura di approvvigionamento di gas naturale effettuata dalla società moldava S.A. Energocom”, ha affermato Beliavsky. (Fonte: 112 International)

🔽 Unisciti a Giubbe Rosse

A partire dal 1° novembre non ci saranno più importazioni di elettricità dalla Federazione Russa e dalla Bielorussia, ha affermato Andriy Gerus, capo del Comitato per l’energia e l’edilizia abitativa della Verkhovna Rada, sul suo canale Telegram.

“Non ci saranno importazioni di elettricità dalla Russia dal 1° novembre. Inter RAO ha annunciato un’asta per la vendita di elettricità il 20 ottobre, ma l’asta corrispondente è stata annullata il 21 ottobre. Inoltre non ci saranno importazioni di elettricità dalla Bielorussia dal 1 novembre. le corrispondenti aste per la vendita di energia elettrica sono state annullate”, ha scritto.

Secondo quanto viene riferito, la Commissione nazionale ucraina per la regolamentazione statale nei settori dell’energia e dei servizi pubblici (NKREKU) non continuerà a vietare l’importazione di elettricità dalla Russia e dalla Bielorussia fino a novembre. Questa decisione è stata presa tenendo conto delle scarse riserve di carbone e della minaccia di mancanza di energia.

A partire dal 1° novembre 2021, la Russia interromperà le consegne di carbone termico in Ucraina. Ma Naftogaz dell’Ucraina è diventato il vincitore della seconda gara per la fornitura di gas alla Moldova, indetta dalla compagnia energetica statale moldava Energocom. Il direttore per le comunicazioni integrate di NJSC Naftogaz Ucraina Maksym Beliavsky ha detto ai giornalisti. “Naftogaz dell’Ucraina ha preso parte alla procedura di approvvigionamento di gas naturale effettuata dalla società moldava S.A. Energocom”, ha affermato Beliavsky

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.