Ricordando Piffero, il cane che amava la libertà

Piffero

Piffero era un cane che viveva libero nelle strade di Castellammare di Stabia, nella città di Napoli. Non sopportava l’idea di trascorrere le sue giornate in un appartamento e veniva seguito e curato dall’Associazione ADDA (Associazione per la Difesa dei Diritti degli Animali) che da 32 anni opera sul territorio.

Ma un brutto giorno Piffero scomparve e non si seppe più nulla di lui. Furono molte le persone che conoscendolo, lo cercarono, ma pareva essersi volatilizzato.

Oggi sono 10 anni che il cagnolino è scomparso e a ricordarlo in un post Facebook è l’ADDA, (Associazione per la Difesa dei Diritti degli Animali), che da 32 anni tutela e si prende cura dei cani e dei gatti di zona. È proprio grazie alla presidente dell’Associazione, Rosaria Boccacini, Castellammare è stato il terzo comune in Italia ad avere un’ordinanza per la sterilizzazione e la reimmissione sul territorio degli animali.

Ciao Piffero, noi tutti speriamo che ti siano spuntate le ali!

Redazione

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.