CDC: 397 BAMBINI CON MIOCARDITE DOPO VACCINAZIONE CON PFIZER

Miocardite dopo il vaccino Pfizer. Quali sintomi a cui prestare attenzione  - Infermieristicamente - Nursind, il sindacato delle professioni  infermieristiche

Secondo uno studio pubblicato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) il 30 luglio, in quasi 400 bambini di età compresa tra I 12 e I 17 anni è stata diagnosticata un’infiammazione cardiaca Dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19. La condizione, nota come miocardite, si è verificata principalmente in ragazzi di giovane età, secondo lo studio. L’infiammazione del cuore non è stata indicata come una reazione avversa durante gli studi di sicurezza per il vaccino.

La CDC ha condotto lo studio esaminando le segnalazioni di reazioni avverse al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) tra il 14 dicembre 2020 e il 16 luglio 2021. Degli 8,9 milioni di bambini che hanno ricevuto il vaccino a partire dal 16 luglio, VAERS ha ricevuto un totale di 9.246 segnalazioni di reazioni avverse, il 90,7% delle quali costituite da “eventi avversi non gravi”. Le 397 segnalazioni di infiammazione cardiaca costituivano il 4,3% del totale.

Il comitato consultivo della CDC ha condotto una valutazione rischi-benefici basata sui rapporti sulle reazioni avverse e continua a raccomandare il vaccino Pfizer ai bambini dai 12 anni in su.

Secondo lo studio, quattordici bambini sono morti dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer. La causa della morte non è ancora disponibile per sei dei casi. Degli altri otto bambini, due sono morti per emorragia intracranica, due sono morti per embolia polmonare, due si sono suicidati, uno è morto per insufficienza cardiaca e uno è morto per una rara malattia del sangue. Nessuno dei decessi è stato associato a miocardite. “Le impressioni sulla causa di morte non hanno indicato uno pattern indicativo di una relazione causale con la vaccinazione; tuttavia, la causa di morte di alcuni deceduti è in attesa della ricezione di ulteriori dati”, ha scritto Anne Hause, l’autrice corrispondente del CDC. I rappresentanti di Pfizer e BioNTech non hanno risposto a una richiesta di commento al momento della stampa. (Fonte: Epoch Times)

fonte

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.