Il Senato approva la mozione sulle terapie domiciliari

L’aula del Senato ha approvato con 212 voti favorevoli, 2 contrari e 2 astensioni l’ordine del giorno, firmato da tutti i gruppi parlamentari, perché il governo si attivi per l’istituzione di un protocollo unico nazionale per la gestione domiciliare. Presenti in aula 217 senatori. Il testo votato è il frutto di un accordo fra tutte le forze politiche, dopo aver ritirato le precedenti mozioni presentate da M5s e Lega. Bocciato invece l’ordine del giorno presentato dal senatore del Misto, Lello Ciampolillo. Nel dettaglio, ecco cosa prevede l’ordine del giorno.

• “Aggiornare, tramite ISS, Agenas e Aifa, i protocolli e le linee guida per la presa in carico domiciliare da parte di Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta e medici dei territori dei pazienti Covid-19, tenuto conto di tutte le esperienze dei professionisti impegnati sul campo”.

• “Istituire un Tavolo di monitoraggio ministeriale in cui siano rappresentate tutte le professionalità coinvolte nei percorsi di assistenza territoriale, vista la crescente complessità gestionale e la necessità di armonizzare e sistematizzare tutte le azioni in campo”.

• “Attivare per una efficace gestione del decorso, fin dalla diagnosi, interventi che coinvolgano tutto il personale presente sul territorio in grado di fornire assistenza sanitaria, accompagnamento socio-sanitario e sostegno familiare”.

• “Attivarsi affinché le diverse esperienze e dati clinici raccolti dai Servizi Sanitari Regionali confluiscano in un protocollo unico nazionale di gestione domiciliare del paziente Covid-19”.

• “Affiancare all’implementazione del protocollo nazionale per la presa in carico domiciliare dei pazienti Covid 19 un Piano di potenziamento delle forniture di dispositivi di telemedicina, idonei ad assicurare una adeguato e costante monitoraggio dei parametri clinici dei pazienti”.

(Fonte: ByoBlu)

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.