N.S.O.E di Vansky

Risultati immagini per vansky

Recensione di Gabriele Missaglia

Esiste uno scrittore emergente? O uno scrittore è semplicemente uno scrittore, e qualsiasi attributo è un surplus che non definisce in alcun modo la scrittura che produce? Bene questa è la domanda che mi è balenata in testa leggendo Vansky.
.
Il nostro autore col suo primo romanzo crea una struttura composita, la cui sostanza si dipana in diversi strati che poco a poco sfilano sotto gli occhi del lettore come una magia degna di un prestigiatore.
.
Perché sì, sarà pure il primo romanzo, sarà un esordio ma è sicuramente un libro che ti cattura nel modo in cui i personaggi si svelano dapprima con l’eleganza di una carezza e poi con la forza di uno schiaffo, nel modo in cui vengono descritti i luoghi che se non ci siete andati potete anche non farlo talmente grande è il trasporto e nel mondo strabiliante con cui finisce.
.
A mio parere, però, il vero punto di forza rimane l’impianto dei personaggi. Sono veri, umani, percorrono per diritto e per rovescio tutto lo spettro delle emozioni, dei difetti e dei pregi, ricordando che tutti a nostro modo siamo un prodotto di comportamenti innati e di reazioni che si avviluppano nel tempo alla maniera delle eliche del dna; e che comunque non bisogna mai smettere di evolvere e di cambiare per stare al passo della vita.
.
Insomma sono sette diverse pieghe attraverso le quali può mostrarsi il volto meduseo della vita, sette pieghe nelle quali possiamo riconoscerci perché è solo per il frutto di qualche strana variabile che siamo finiti in una versione e non in un’altra.
.
Perché sì, l’altro grande portato di questo libro è il finale che rimescola le carte in tavola manco l’esistenza impersonasse il più pazzo dei croupier. Davvero incredibile come siano le più insignificanti parabole a segnare maggiormente la nostra vita, se siamo in grado di cogliere il cambiamento cui ci invitano. E che una piega può mutare con la stessa veemenza di una farfalla che sboccia da un infimo bozzolo.
.
Per me è stata una lettura a dir poco sconvolgente. Sconvolgerà anche voi.

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.