Lockdown regionali, governatori caduti nella rete del governo

La Lombardia e la Campania saranno le due prime regioni ad isituire il “coprifuoco” (parola orribile per ciò che evoca) per affrontare la nuova ondata di covid che, badate bene, è per lo più composta da persone asintomatiche che non sono affatto malate e che vengono scovate solo ed esclusivamente a seguito dei centinaia di migliaia di tamponi ce vengono fatti.

Non siamo negazionisti, ma cerchiamo di scrivere la verità, e lo facciamo da quando questa Pandemia ha tolto alla nostra Nazione la serenità, il lavoro e il denaro per andare avanti. Il covid esiste e se dovesse colpire persone sopra i 65 anni, queste potrebbero avere conseguenze più serie, ma tutti gli altri possono cavarsela bene con assenza di sintomi o con pochissima febbre.

Vi domanderete perchè, se la situazione è questa, vengono adottate delle restrizioni alla nostra libertà e soprattutto perchè vengono messe in difficoltà moltissime attività che probabilmente si erano preparate per lavorare anche con il covid e avevano adottato tutte le precauzioni del caso dopo il primo lockdown. Tutto questo avviene mentre, ad esempio, alcune Corti di Giustizia europee bocciano i lockdown parziali sui loro territori.

Onestamente non conosco le motivazioni di queste decisioni, non lo sa nessuno, nemmeno coloro che queste decisioni le hanno prese, ad esempio Fontana ha detto che lo fa “ simbolicamente per essere pronto” e francamente non mi pare una buona giustificazione. Spero che da parte sua ci sia la buona fede che invece non c’è stata nel governo che, per evitare di togliere le libertà personali ai cittadini (visto che per questo è stato condannato dal tribunale dei diritti dell’uomo di Strasburgo) la fa togliere alle Regioni. Conte dunque non farà Lockdown ma ne faranno diversi le regioni e quindi il risultato non cambierà.

Troppi interessi economici ruotano attorno a questa pandemia, interessi legati alle fabbriche di mascherine (FIAT) e ai vaccini in primis, agli ospedali che per ogni malato di covid ricevono 2000 euro, ai banchi di scuola con le rotelle e a molto altro materiale, perfino al numero dei morti di covid. Ciò che non interessa invece a nessuno sono le altre patologie: molte persone ammalate di tumore non possono fare le loro analisi di controllo e la chemio, lo stesso vale per i diabetici e per tutti i portatori di malattie genetiche degenerative, queste persone non moriranno in questi mesi, ma certamente lo faranno in un prossimo futuro.

Questa pandemia, prevista o no, è stata comunque affrontata malissimo, i molti dubbi espressi da scienziati anche italiani (ai quali vengono interdette le reti televisive nazionali) sull’origine dell’epidemia stessa e sul modo di affrontarla e curarla, dimostrano che siamo nelle mani di persone quanto meno incompetenti e qualche sospetto dobbiamo ragionevolmente averlo sui diversi ruoli e sul ruolo delle stampa scritta e a video.

Interessi internazionali passano attraverso questa pandemia, le elezioni americane stesse passano attraverso il Covid, pare che negli USA ci sia in ballo molto di più della carica del nuovo Presidente, pare che la partita riguardi addirittura il nuovo ordine mondiale e la sua “voglia” di governare il mondo e la Cina (a cui dobbiamo il Virus) non starà certamente in disparte.

Manuela Valletti

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.