TREMENDA ESPLOSIONE A BEIRUT

esplosione a Beirut

ALMENO 73 MORTI E 3.700 FERITI.  TRUMP: “LA CAUSA E’ STATA UNA BOMBA”

Coinvolto anche un militare italiano, ma sta bene. Una saldatura avrebbe innescato la deflagrazione di 2.700 tonnellate di nitrato di sodio in un deposito nei pressi del porto. In cielo un enorme fungo, il boato udito fino a Cipro. Secondo fonti israeliane il magazzino era utilizzato da Hezbollah. Il premier Diab: “I responsabili pagheranno”. Il governatore: “Come Hiroshima e Nagasaki”. Gravi danni a decine di edifici, anche il palazzo presidenziale. Conte: “Sostegno dall’Italia, monitoriamo i connazionali”. 

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.