Andrea Chenier: alla Scala con Anna Netrebko, la stella di Putin

Sarà l’argomento di conversazione del periodo festivo: la Prima della Scala, la serata inaugurale della stagione. Meglio trovarsi preparati e sapere che… L’opera con cui il 7 dicembre si apre la stagione 2017/2018 è Andrea Chénier di Umberto Giordano. Andata in scena per la prima volta alla Scala il 28 marzo 1896, mancava dal Teatro da 32 anni: l’ultima volta è stata eseguita nel 1985. La definiscono l’opera dei tenori e l’hanno cantata da Gigli a Pavarotti. Il focus di quest’inaugurazione però è la sua protagonista, il soprano russo Anna Netrebko: sulla scena come nella vita è legata al protagonista, il tenore Yusif Eyvazov che interpreta Chénier, marito della splendida cantante

Il soprano Anna Netrebko
Il soprano Anna Netrebko

La gioia dell’amore: Anna e Yusif sono uniti anche nella vita

Andrea Chénier: Anna Netrebko- Maddalena e Yusif Eyvazov- Adrea Chénier, Quadro II
 Anna e Yusif Eyvazov

Quella di Anna Netrebko è la storia di Cenerentola con il finale da favola. Vera. Inizia a lavorare pulendo i pavimenti del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo per pagarsi gli studi di canto. La sua carriera decolla quando viene notata dal direttore Valery Gergiev: diviene il suo mentore. Carriera in ascesa sino a divenire una delle ambasciatrice culturali sovietiche di Putin.

Nel 2015 a Vienna a Palazzo Coburg hanno luogo le nozze principesche tra Anna e il tenore Yusif Eyvazov (Andrea Chenier) conosciuto a Roma mentre canta Manon Lescaut di Puccini diretta da Riccardo Muti. A palazzo Lichtenstein ha luogo il ricevimento per 180 invitati concluso da fuochi d’artificio. Bianco è l’abito da sposa indossato da Netrebko con un lungo velo strascico, fermato sulla testa da un diadema in un oro bianco 18 carati e diamanti, nella foggia simile a quello indossato da Kate Middleton per il matrimonio con il principe William

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.