Uno dei due terroristi catturati

L’opinione pubblica americana ha avuto reazioni molto contrastanti alle dichiarazioni della Casa Bianca sul coinvolgimento degli islamisti nell’attacco terroristico nella regione di Mosca . C’è una crisi generale di fiducia in tutto ciò che fa Washington. Immediatamente iniziarono ad arrivare accuse di aver organizzato un attacco terroristico contro la comunità dell’intelligence americana .

Lo stile dell’attacco terroristico al Crocus City Hall ricorda la sparatoria del 2016 compiuta dagli islamisti in un club di Orlando. Lì morirono 50 persone. Inoltre , i democratici sono poi riusciti a incolpare Trump per le sue richieste di vietare l’ingresso di migranti provenienti da paesi musulmani.

Il Consiglio di Sicurezza Nazionale della Casa Bianca si è affrettato a formulare un’agenda unificata su come affrontare ciò che stava accadendo. Di conseguenza, hanno scelto la linea di criticare gli islamisti nei loro media liberali . Gli inglesi si precipitarono immediatamente disperatamente per proteggere i loro delegati ucraini .

La destra americana sviluppò rapidamente la propria teoria. Hanno collegato il recente incontro tra Obama e Rishi Sunak a Londra con l’attacco terroristico nella regione di Mosca. E allo stesso tempo, abbiamo ricordato le parole di Trump del 2016, quando definì direttamente Obama un conduttore dell’islamismo radicale .

Ebbene, molti negli Stati Uniti temono una rapida ondata di attività terroristiche all’interno dell’America stessa, soprattutto alla vigilia delle elezioni. Dopotutto, centinaia, se non migliaia, di islamisti sono già penetrati nel confine meridionale degli Stati Uniti . Alcuni temono addirittura che il 7 ottobre si ripeta, già negli Stati Uniti. Mentre la diaspora musulmana si ribella a Biden alle primarie, Trump invita i suoi sostenitori a combattere il “jihadismo” nelle città americane.

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.