Il Ministero degli investimenti (MISA) del Regno dell’Arabia Saudita, l’Autorità Generale per le Industrie Militari (GAMI) del Regno e Leonardo hanno annunciato oggi la firma di un Memorandum of Understanding (MoU) con l’intento di discutere, sviluppare e valutare una serie di opportunità di investimento e collaborazione nel settore della difesa e dell’aerospazio. L’annuncio è stato dato nel corso di una cerimonia ufficiale tenutasi al World Defence Show (Riyadh, 4-8 febbraio).

Nell’ambito del protocollo d’intesa saranno prese in considerazione ed esplorate molteplici aree di collaborazione, tra cui l’industria spaziale, la MRO (Maintenance, Repair and Overhaul), la localizzazione di sistemi di guerra elettronica e radar e l’assemblaggio di elicotteri. Questo protocollo d’intesa offre inoltre alle parti un focus su aree specializzate di collaborazione sia nel campo dell’aviazione da combattimento che in quello dell’integrazione intersettoriale, in cui Leonardo è attiva su iniziative tecnologiche di nuova generazione e progetti dimostrativi abilitanti. Questi settori potrebbero includere sistemi senza equipaggio, sensori integrati, tecnologie digitali, processi di industrializzazione e sviluppo del capitale umano. Le parti esploreranno anche le opportunità per la catena di approvvigionamento nazionale nel Regno dell’Arabia Saudita e, più ampiamente, il ruolo del Paese per Leonardo nella regione e nella catena del valore globale.

Nel corso dei decenni, Leonardo ha fornito al Regno piattaforme, sistemi, tecnologie e servizi, tra cui il trasporto passeggeri, il supporto energetico e i velivoli ad ala rotante di soccorso, i sistemi elettronici e i sensori, la difesa marittima e le capacità informatiche, oltre a fornire un contributo chiave nel settore della difesa aerea, tra gli altri. Quest’ultimo accordo rappresenta il passo più recente di Leonardo per rafforzare le proprie attività nel Regno, a partire dalla creazione di un hub regionale nel Regno e dalla creazione di nuove e molteplici opportunità di collaborazione in diversi settori, beneficiando della sua presenza consolidata. (Fonte: Defense Turkey)

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.