Hanno escluso artisti Russi e Bielorussi e non si sono fatti scrupoli nel cacciarli via anche dalle paralimpiadi tra lacrime di sofferenza, dovute a una discriminazione tra le più vergognose in assoluto nel corso della storia dell’essere umano.

La scena di ragazzi in carrozzella che piangendo abbandonano il villaggio olimpico cantando l’inno del proprio paese, è una scena che ancora oggi grida vendetta.

Lo hanno fatto perché bisognava mettere al bando il “Russo brutto e cattivo” che non condannava Putin, non rispettava il diritto internazionale e le regole secondo gli standard del mondo occidentale.

I fautori di quella vergogna sono gli stessi che ieri hanno votato l’Arabia Saudita per ospitare #Expo2030. Praticamente un paese dove non esiste democrazia, rispetto per i lavoratori e per le donne. I numeri parlano chiaro e ci dicono che quasi tutto l’occidente, quello “progressista e liberale” che ci scartavetra gli organi genitali con i diritti e la democrazia, ha scelto Bin Salman. Lo stesso che ha fatto fare a pezzi il giornalista Khashoggi il cui corpo non è mai stato ritrovato.

L’Italia ha beccato a malapena 17 voti su 165 disponibili. Altra figura da Pierini da parte di Meloni e company che non ha beccato nemmeno il voto del’Albania oltre a quelli, come dicevo prima, degli alleati occidentali. Quegli alleati per i quali ci stanno facendo sputare sangue, in nome della democrazia ovviamente. Addirittura la Francia si è esposta pubblicamente a favore dell’Arabia Saudita.

Insomma, due cose da rilevare: la prima che davanti al Dio denaro i diritti e la democrazia possono attendere. La seconda invece, che Giorgia Meloni continua a fare viaggi su viaggi all’estero rivendicando grandi risultati e di aver riportato l’Italia ad avere un certo peso sulla scena internazionale ma alla conta, però, raccoglie solo e soltanto badilate sui denti anche a soprattutto dai suoi presunti amici.

La cosa bella però sapete qual è? Che Meloni e i media di regime sarebbero capaci di rivendicare di aver ottenuto un posto sul podio, questo perché ci sono sottosviluppati pronti a crederle e a esultare. Fa niente se i partecipanti erano in tre. Povera patria…

GiuseppeSalamone

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.