I servizi segreti statunitensi stanno indagando su una sostanza sospetta che ha provocato una breve evacuazione quando è stata trovata domenica sera all’interno della Casa Bianca, secondo le forze dell’ordine.

In un test preliminare, la sostanza, una polvere bianca, è risultata positiva alla cocaina, secondo un funzionario a conoscenza delle indagini.

Un portavoce dei servizi segreti, Anthony Guglielmi, ha detto che sono in corso ulteriori test per determinare di cosa si tratti e le autorità stanno esaminando come sia arrivata alla Casa Bianca. Ha detto che i vigili del fuoco di Washington hanno stabilito che la sostanza non rappresentava una minaccia.

La scoperta ha provocato un elevato allarme di sicurezza e una breve evacuazione del palazzo esecutivo, ha detto Guglielmi. Ha detto che il presidente Biden non era alla Casa Bianca in quel momento. Guglielmi ha detto che è in corso “un’indagine sulla causa e sulle modalità” di come la sostanza sia entrata alla Casa Bianca. In un dispaccio con timestamp delle 8:49, un vigile del fuoco della squadra dei materiali pericolosi del dipartimento di Washington ha trasmesso via radio i risultati di un test: “Abbiamo una barra gialla che dice cocaina cloridrato”.

La breve trasmissione è registrata su un sito web chiamato openmhz.com, che consente alle persone di ascoltare trasmissioni radio in diretta e archiviate dalla polizia e dai vigili del fuoco. Il funzionario che ha familiarità con l’indagine, parlando a condizione di anonimato per discutere di un caso aperto, ha detto alle 20:49. la trasmissione proveniva dalla telefonata della Casa Bianca domenica sera. Il funzionario ha descritto la quantità della sostanza come piccola.

Fonte: Washington Post

Di THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.