Putin testa il missile Satan II in grado di trasportare più testate nucleari

La Russia ha testato il suo nuovo missile balistico intercontinentale nucleare pochi giorni dopo che il Cremlino ha insistito sul fatto che l’uso di armi nucleari in Ucraina era fuori discussione.

Il colonnello generale Sergey Karakaev, comandante delle forze missilistiche strategiche della Russia, ha dichiarato venerdì in una conferenza militare che la Russia ha recentemente testato con successo il suo missile Sarmat, noto anche come Satan II .

Vladimir Putin si è sintonizzato tramite collegamento video per vedere Satan II prendere il volo per la prima volta durante un test nel nord della Russia ad aprile e ha affermato che il nuovo missile balistico farà “pensare due volte” i nemici della Russia prima di minacciarlo.

Ogni massiccio Satan II è in grado di trasportare almeno 10 testate e esche e può colpire obiettivi a migliaia di chilometri di distanza in Europa e negli Stati Uniti.

Fonti della difesa russa hanno salutato la capacità del missile di eludere l’intercettazione.

Il colonnello generale Karakaev ha anche affermato venerdì che le forze missilistiche russe sono pronte a ricevere un secondo lotto di missili plananti ipersonici Avangard.

Attualmente esiste una sola unità militare equipaggiata con le armi ipersoniche, in grado di trasportare testate nucleari a 20 volte la velocità del suono.

Le notizie di nuovi test missilistici sono arrivate solo pochi giorni dopo che un portavoce del Cremlino ha respinto i suggerimenti secondo cui la Russia aveva minacciato di usare armi nucleari in Ucraina.

“Queste domande, per non parlare delle speculazioni, non sono accettabili”, ha detto Dmitry Peskov.

“Sono le capitali europee a parlarne, alimentando le tensioni in questa zona potenzialmente pericolosa”.

A luglio, quando il tintinnio di sciabole nucleari del Cremlino era più intenso, Putin ha avvertito che la Russia avrebbe dispiegato il Satan II dotato di capacità nucleare entro la fine dell’anno. Da allora non ha più fatto affermazioni simili.

I propagandisti televisivi russi hanno a lungo utilizzato Satana II come strumento di propaganda per minacciare l’Occidente.

Dmitry Kiselyov nel suo programma settimanale all’inizio di quest’anno una volta ha detto che la Gran Bretagna è “così piccola che un missile Sarmat sarà sufficiente per affondarla una volta per tutte”.

SATAN II

Secondo quanto riferito, Satan II è in grado di raggiungere la Gran Bretagna in tre minuti .

All’inizio di questa settimana, il vertice del G20 ha evidenziato il crescente isolamento internazionale di Mosca mentre i suoi rappresentanti in una dichiarazione congiunta hanno condannato l’aggressione della Russia contro l’Ucraina “nei termini più forti”.

La Cina questa settimana ha detto di aver accolto con favore la dichiarazione della Russia di non usare armi nucleari in Ucraina.

Parlando dopo un incontro con il suo omologo russo a margine del vertice del G20, Wang Yi, ministro degli Esteri cinese, ha affermato che la Russia ha confermato la sua posizione secondo cui una guerra nucleare è “impossibile e inaccettabile”.

“È una posizione razionale e responsabile della Russia”, ha detto Wang.

Separatamente, Bill Burns, il direttore della CIA, all’inizio di questa settimana ha sollevato la questione della retorica nucleare del Cremlino in un raro faccia a faccia con Sergey Naryshkin, il capo delle spie russe, avvertendo Mosca delle conseguenze se dovesse schierare armi nucleari armi in Ucraina, secondo un anonimo funzionario statunitense.

Sul campo di battaglia in Ucraina, il ministero della Difesa russo ha affermato venerdì che l’Ucraina ha giustiziato almeno 10 prigionieri di guerra russi, citando video circolanti sui social media che pretendono di mostrare l’esecuzione di soldati catturati.

Il video mostra quelli che sembrano soldati russi sdraiati a terra a Makiivka, nella regione di Luhansk nell’est dell’Ucraina, dopo essersi arresi a uomini armati con bande gialle al braccio.

Poi risuonano gli spari automatici e il video mostra i corpi. Non è chiaro quando il video è stato girato o chi lo ha filmato.

Non c’è stata una risposta immediata alle accuse dei funzionari ucraini.

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.