La Russia pagherebbe un “prezzo severo” per un attacco con armi chimiche

I militari ucraini portano granate a razzo e fucili di precisione mentre camminano verso la città di Irpin, a nord-ovest di Kiev.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha affermato che la Russia pagherà un “prezzo severo” se utilizzerà armi chimiche in Ucraina .

Ha detto alla rete televisiva statunitense Face the Nation della CBS che qualsiasi attacco alla Nato avrebbe innescato una risposta completa da parte dell’alleanza e che stavano esaminando la potenziale minaccia di un attacco con armi chimiche.

Sullivan ha aggiunto che erano in contatto diretto con Mosca per mettere in guardia contro qualsiasi mossa.

Ha detto: “L’uso di armi di distruzione di massa sarebbe una scioccante linea aggiuntiva che [il presidente russo Vladimir] Putin sta attraversando in termini di attacco al diritto internazionale e alle norme internazionali”.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha affermato che la Russia pagherà un “prezzo severo” se utilizzerà armi chimiche in Ucraina .

Ha detto alla rete televisiva statunitense Face the Nation della CBS che qualsiasi attacco alla Nato avrebbe innescato una risposta completa da parte dell’alleanza e che stavano esaminando la potenziale minaccia di un attacco con armi chimiche.

Sullivan ha aggiunto che erano in contatto diretto con Mosca per mettere in guardia contro qualsiasi mossa.

Ha detto: “L’uso di armi di distruzione di massa sarebbe una scioccante linea aggiuntiva che [il presidente russo Vladimir] Putin sta violando il diritto internazionale e le norme internazionali”.

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.