Mosca ha espulso il vice ambasciatore Usa

ucraina usa russia aggiunti settemila militari

Nei prossimi giorni Draghi a Mosca per incontrare Putin. Di Maio da Lavrov: “Ci stiamo coordinando per trovare una data”. Intanto, secondo la Casa Bianca, la Russia aumenta la sua presenza sul confine ucraino con almeno 7mila militari. Tensione nel Dombass, Kiev: “Le nostre postazioni colpite con armi proibite ma non abbiamo risposto aprendo il fuoco”

 Secondo un alto funzionario della Casa Bianca la Russia può invadere l’Ucraina “in qualsiasi momento” trovando un falso pretesto. Mosca, infatti, avrebbe aumentato la sua presenza sul confine ucraino con almeno “7.000 militari”, alcuni dei quali sono arrivati nella giornata di mercoledì. Ha quindi definito poi “falso” l’annuncio russo di aver ritirato i soldati.

Lo stesso funzionario ha poi aggiunto che il governo di Putin potrebbe “in qualsiasi momento” lanciare un’operazione che servirebbe come “falso pretesto” per invadere l’Ucraina e che “la Russia dice di voler trovare una soluzione diplomatica, ma le sue azioni fanno pensare il contrario”.

La segretaria al Tesoro americano Janet Yellen, intanto, ha affermato che le sanzioni contro la Russia nel caso di un’invasione dell’Ucraina avrebbero delle “ripercussioni mondiali”. “Noi vogliamo che queste sanzioni gravino soprattutto sulla Russia, ma dobbiamo riconoscere che avrebbero anche delle ripercussioni mondiali”, spiega in un colloquio con l’agenzia Afp.ordina.

FONTE

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.