Ritirati 2milioni di tamponi Ellume :falsi positivi

La FDA, l’agenzia per il farmaco degli Stati Uniti, ha richiamato 2 milioni di test al tampone prodotti dalla società australiana Ellume. La ragione è la stessa per la quale è stata già constatata in numerose occasioni la completa inattendibilità dei tamponi, ovvero che producono falsi positivi. Questa situazione di falsa emergenza sanitaria è stata determinata principalmente da questi test che hanno creato di fatto una pandemia che sotto i tradizionali criteri scientifici e virologici non è mai esistita. Questi test sin dal principio hanno prodotto una quantità sterminata di falsi positivi pari al 90% dei casi. Tutti i governi internazionali che hanno utilizzato questi test sapevano che continuavano a creare falsi positivi eppure hanno ignorato tutte le evidenze riscontrate in questi casi.

Conte addirittura si recava in visita ad ottobre 2019 proprio presso una delle aziende di proprietà della Cina che poi a gennaio 2020 fornì i tamponi all’Italia. La chiave di tutta questa operazione terroristica sono proprio questi test PCR che sono concepiti proprio per dare vita ad un contagio su ampia scala che in realtà non è mai esistito. Il regime di Conte prima e quello di Draghi poi continuano a servirsi dei tamponi che tirano fuori falsi positivi. L’intento è chiaramente quello di falsificare una condizione pandemica o epidemica che non c’è. Quello di cui dovranno rispondere questi due regimi è proprio questo. Questa falsificazione di una emergenza immaginaria ha inflitto agli italiani sofferenze senza precedenti. Questa falsificazione può essere definita davvero come il più grande crimine della storia.

Fonthttp://www.lacrunadellago.ite

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.