DOCUMENTO DELL’OMS SVELA IL VERO PROGETTO DIETRO AL COVID-19. IL COLPO DI STATO DEI TECNOCRATI DI SCHWAB

Last updated Set 11, 2021

Il colpo di stato di Technocracy, in pieno svolgimento, intende trasformare il mondo in una dittatura scientifica in cui ogni essere umano sarà monitorato e gestito dalla culla alla bara. La documentazione a riguardo è un we www prontamente disponibile e molto chiara. L’unica domanda è se i cittadini resisteranno o meno.

Vorrei ricordare ai detentori della verità, i tantissimi fact ceckers o “fake checkers” che nel 2020 avvertivamo del vero obiettivo di questa psico-pandemia con articoli sui passaporti vaccinali come mezzo scelto per arrivare al vero obiettivo: l’identità digitale. Al tempo fummo tacciati di complottismo e di essere diffusori di fake news . Ma chiunque abbia un po’ di buon senso sa che Il tempo mette ognuno al proprio posto. E il tempo non è ancora arrivato ma si avvicina rapidamente, mentre il castello di carte crolla. Per ora siete voi insieme al mainstream a cadere rapidamente nel vortice dei diffusori di menzogne. (Dai uno sguardo approfondito e a ritroso nel tempo qui.)

Senza fanfara e senza quasi una sbirciatina dai media dell’establishment di proprietà delle multinazionali, l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite, conosciuta anche come l’OMS, ha pubblicato la scorsa settimana un documento che dovrebbe far scattare un campanello d’allarme per gli amanti della libertà.

Il documento fornisce una “guida” per ogni nazione del mondo su come implementare i passaporti sanitari digitali, cosa che Bill Gates, Klaus Schwab e altre élite di potere hanno affermato dallo scorso anno sarebbe assolutamente essenziale per sconfiggere la pandemia di Covid.

Il solo titolo del documento sembra progettato per respingere il lettore medio e addormentarlo: Documentazione digitale dei certificati COVID-19: stato vaccinale: specifiche tecniche e guida all’implementazione .

L’OMS sta lavorando con i Centri statunitensi per il controllo delle malattie, o CDC, “per produrre uno standard di alto valore per l’adozione internazionale e lo scambio di informazioni tecniche”. In parole povere, stiamo parlando di un passaporto sanitario digitale. Questi passaporti, come abbiamo approfondito negli articoli precedenti, non hanno altro scopo che quello di tracciare i movimenti delle persone in tempo reale, raccogliendo dati lungo tutto il percorso.

In altre parole, uno dei diritti più basilari in qualsiasi società libera, la libertà di movimento, sarà infranto se la tua città, stato o nazione seguirà i consigli dell’OMS, del World Economic Forum o di uno qualsiasi dei suoi partner tecnologici come Microsoft, Google, Facebook, ecc.

Il documento dell’OMS afferma che il suo scopo è fornire standard e specifiche per i governi e gli appaltatori che cercano di imporre passaporti vaccinali digitali alle popolazioni globali.

“Questo è un documento di orientamento per i paesi e i partner attuatori sui requisiti tecnici per lo sviluppo di sistemi di informazione digitale per l’emissione di certificati digitali interoperabili basati su standard per lo stato di vaccinazione COVID-19 e considerazioni per l’implementazione di tali sistemi, ai fini della continuità delle cure. , e la prova della vaccinazione”.

Una versione ridotta del documento di 99 pagine, con grafici utili, alcuni dei quali sono riprodotti di seguito, può essere trovata qui .

Come si può vedere nello screenshot sopra, questa tecnologia verrà utilizzata per tracciare non solo il movimento delle persone, ma anche per monitorare il loro bisogno di “continuità delle cure”, che predice il desiderio dell’OMS di vaccini continui e iniezioni di “richiamo” in perpetuo per ogni uomo, donna e bambino. 

Il sistema è persino progettato [vedi screenshot sotto] per la massima stampabilità in modo che i titolari di passaporti vaccinali “senza smartphone possano ricevere un codice QR stampato “.

Il documento è stato emesso il 27 agosto con il pubblico previsto di stati membri dell’OMS e appaltatori tecnologici con una partecipazione nel business del passaporto digitale, dove le aziende tecnologiche potranno raccogliere miliardi di profitti nei prossimi anni installando questa nuova rete di sorveglianza.

Questo documento parla della necessità di implementare passaporti vaccinali digitali in tutta la società e di come farlo.



“I registri delle vaccinazioni possono anche fornire la prova dello stato di vaccinazione per scopi non correlati all’assistenza sanitaria”, sottolinea l’OMS a pagina 14.

Un certificato di vaccino digitale è definito nel documento come “una rappresentazione firmata digitalmente del contenuto dei dati che descrive un evento di vaccinazione”.

L’imminente Quarta Rivoluzione Industriale

Se i governi e i loro partner tecnologici riusciranno a implementare questo sistema e a convincere il pubblico ad accettarlo, il passo successivo, già previsto dal World Economic Forum, è spostare il codice QR dallo smartphone al corpo reale della persona.

Klaus Schwab, direttore e fondatore del WEF, che ospita ogni anno a Davos, in Svizzera, i principali attori del potere politico ed economico mondiale, ha affermato nel 2016 durante la promozione del suo libro sulla Quarta rivoluzione industriale, che questa rivoluzione globale “porterà a una fusione delle nostre identità fisiche, biologiche e digitali”.

Schwab ama dire che il Covid e il cosiddetto “Great Reset” annunciato dal World Economic Forum nel luglio dello scorso anno, costringeranno le persone a interagire con le macchine in modi nuovi e diversi.

Non stava scherzando. Ascolta Schwab nel video qui sotto che prevede che in questo processo di fusione, entro il 2026, le persone avranno un chip impiantato nella pelle o nel cervello che le collegherà a Internet. https://www.youtube.com/embed/UmQNA0HL1pw?feature=oembed

Il libro di Schwab, pubblicato alla fine del 2016, affermava che era vicino il tempo in cui gli sviluppi della tecnologia non solo avrebbero “cambiato il modo in cui viviamo e lavoriamo”, ma sarebbero state ” anche idee stimolanti su cosa significa essere umani “.

Ovviamente c’è un segmento della popolazione, in tutto il mondo, che Schwab, Gates, Fauci, Rockefeller, Soros, Buffet e il resto delle élite sanno che non accetteranno mai il loro piano per cambiare l’idea stessa di cosa significa essere umano.

È qui che il lancio dei controversi colpi di mRNA Covid è stato estremamente prezioso per gli strateghi dietro il nuovo ordine mondiale. Stanno ottenendo un’ottima idea di chi avranno bisogno di rieducare o, se ciò non è possibile, eliminare del tutto dalla società.

È qui che entrano in gioco i certificati/passaporti digitali. Sono per loro stessa natura coercitivi, un ovvio assalto diretto alla libertà umana fondamentale. Chiunque accetti una tale intrusione nel proprio movimento e nella propria privacy è chiaramente già pronto per l’ultimo “marcamento” del nuovo ordine mondiale, che sarà quello di accettare il codice QR segnato direttamente sulla propria pelle utilizzando una tintura invisibile. Gates ha già finanziato un progetto al MIT per fare proprio questo.

Il documento dell’OMS menziona anche che, una volta stabiliti, questi certificati digitali potrebbero essere caricati con dati che includono non solo lo stato del vaccino Covid, ma tutti i vaccini e le cartelle cliniche. L’obiettivo finale è avere un sistema di identificazione globale abbinato al proprio stato di vaccino, un sogno che le fondazioni Gates e Rockefeller si sono sforzate di realizzare sin dal lancio dell’iniziativa ID2020 nel 2019, prima che il Covid fosse una cosa.

In effetti, la china scivolosa verso la trasformazione di ogni uomo, donna e bambino in un QR Code ambulante è già stata percorsa in tutto il mondo.

I codici QR scansionabili che consentono a datori di lavoro, aziende e altre organizzazioni di vedere il tuo stato di vaccinazione e decidere se consentirti di accedere alle loro proprietà si stanno già facendo strada in diversi stati e città negli Stati Uniti e in tutta Europa.

La società del “mostra le tue carte” sta emergendo davanti ai nostri occhi e pochissimi sembrano preoccupati, o addirittura consapevoli.

Una società chiamata MyIR Mobile sta lavorando in diversi stati, fornendo un’app che consente all’utente “di dimostrare il proprio stato di Covid per viaggi, scuola, lavoro o qualsiasi altra situazione in cui è richiesta la prova. Basta registrare il tuo account e aprire il codice QR nella tua app per consentire ad altri di scansionare la tua prova di vaccinazione.

Lo screenshot qui sotto è solo una delle bombe tecnocratiche che si possono trovare sul sito Web di MyIR Mobile.

In vero stile distopico, questa azienda strombazza la sua app “mostra i tuoi documenti” come se fosse un grande risultato, come come ha fatto l’umanità a cavarsela per migliaia di anni senza avere un’app per telefono con codice QR scansionabile che consente loro di essere rintracciati, per veder interrogata e contestata la loro mera presenza in un luogo pubblico, come se fossero proprietà di qualcuno? Un cane al guinzaglio ha più libertà di così, ma sei comunque incoraggiato a “registrarti ora”. È “semplice e sicuro”. 

Questo è il classico caso di un’azienda tecnologica che commette terrorismo digitale contro l’umanità. 

Non c’è altro modo per aggirarlo. Questa è la forma digitale della società “mostra le tue carte” della Germania nazista, che si annuncia di essere arrivata nella patria dei coraggiosi e nella terra dei liberi. Non si nasconde più. È proprio davanti nostre facce. 

La premessa dietro MyIR Mobile è chiara: o fatti vaccinare o la tua vita è finita. È solo una delle dozzine di queste aziende tecnologiche che cercano di incassare la “nuova normalità” impazzita dalla paura che le élite globaliste hanno creato sulla scia della pandemia di Covid. 

Stanno usando il potere della tecnologia per il massimo del male, per cancellarti letteralmente da tutta la società. 

Questi sono i tecnocrati globali che mettono piede sulla porta di un posto in cui non hanno alcun diritto di essere – la tua assistenza sanitaria personale – e affermano di avere il diritto di convincere ogni azienda a discriminarti in base al tuo cosiddetto “status di vaccino”, che non ha nulla a che fare con il fatto che tu sia sano o meno o un pericolo per gli altri. 

Il CDC e il bugiardo Fauci hanno già ammesso che questi vaccini non ti impediscono di contrarre il Covid, non ti impediscono di diffondere il Covid e ti proteggono solo da “malattie gravi” da tre a cinque mesi. Entro cinque mesi la tua protezione inizia a calare seriamente e avrai bisogno di un altro “richiamo” per mantenere il tuo ambito status di “completamente vaccinato”. 

Coloro che non possono dimostrare di avere tale status non solo saranno discriminati, ma il governo incoraggerà le aziende a discriminarli. 

Il movimento per i diritti civili è stato combattuto e vinto su questo stesso tipo di discriminazione legalizzata. 

Le guerre sono state combattute per molto meno. 

Le élite globaliste amano recitare la dialettica hegeliana: una  crisi  [reale o fabbricata] provoca una  reazione  da parte della gente, che chiede al governo di agire per proteggerla, e poi  viene fuori la soluzione orribile  .E non si fermerà con i passaporti digitali dei vaccini. Questa è solo la prima tappa sulla strada per la creazione di un ID digitale che sarà richiesto a tutti i “cittadini globali” per poter acquistare o vendere. Inizierà con il tuo stato di vaccinazione e alla fine includerà punti dati che consentono al governo e al mondo aziendale di sapere tutto su di te in una sola occhiata. 

Alcuni riconosceranno questi cambiamenti sociali come tirannia e si opporranno alla trasformazione. 

Ecco perché è fondamentale inserire tutti i bambini nel sistema. Fauci e compagnia stanno spingendo freneticamente il vaccino per i bambini di 11 anni e sotto. Ce l’hanno già per quelli dai 12 ai 18 anni. Vogliono questo così i giovani cresceranno pensando che sia normale che gli venga chiesto di dimostrare il proprio stato di vaccinazione prima di poter entrare in luoghi pubblici e aziende. Non ha nulla a che fare con la salute e tutto con la messa in atto delle strutture di un nuovo stato di sorveglianza in cui ogni essere umano sarà tracciato e rintracciato 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in tempo reale. 

Fai come ti viene detto o preparati a ibernarti in casa tua per il resto della tua vita, incapace di lavorare, fare la spesa, viaggiare ovunque, andare ovunque.

Se non ti senti a tuo agio in un mondo del genere, preparati a resistere.

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.