ALL’origine dei casi gravi di COVID una predisposizione genetica

Alessandro della Valle

La notizia arriva dalla Svizzera, lo rivela una ricerca internazionale pubblicata su “EClinicalMedicine” cui ha preso parte anche l’ospedale cantonale di Baden (KSB).

Responsabile del decorso severo della malattia, secondo quanto riferisce il team coordinato dall’Ospedale Charité di Berlino, sembra essere infatti un frammento di cromosoma appartenente al cosiddetto sistema antigenico leucocitario (HLA-System).

Concentrandosi su questo gruppo di geni che presiedono al funzionamento del sistema immunitario, gli studiosi sono giunti alla conclusione che i pazienti portatori di uno specifico allele (il sottotipo HLA denominato HLA-C*04:01) hanno un rischio doppio di dover essere sottoposti a ventilazione meccanica.

A detta dei responsabili del nosocomio argoviese questa scoperta offre la possibilità di individuare preventivamente gruppi di persone con un elevato rischio di finire in terapia intensiva.

  • Su tio.ch la notizia della scoperta medica.
  • I dettagli dello studio cui ha partecipato il nosocomio di Baden su thelancet.com (in inglese).
  • La situazione epidemiologica in Svizzera costantemente aggiornata su swissinfo.ch.

fonte

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.