Le cure negate

Chi rifonderà i suoi pazienti e le loro famiglie?

Causa Covid o meglio disposizioni del Ministero della Salute per il blocco degli ospedali, molte gravi patologie degenerative non sono state curate a dovere ( pazienti oncologici, neuropatie, vasculopatie, problemi cardiaci ecc), procurando ai malati danni irreversibili e a volte mortali.

Il prof. Marco Cosentino ci segnala i risultati di uno studio italiano molto indicativo in questo senso: su 9.380 persone con sclerosi multipla (68% donne) si è riscontrato un crollo delle indagini e terapie di supporto. Tra marzo e giugno del 2020 rispetto all’anno precedente, si sono avuti i seguenti terribili risultati :

‐82% cure riabilitative;

-56% risonanze magnetiche

-91% visite neurologiche specialistiche.

Tra maggio e giugno 2020:

-91% assistenza domiciliare;

-74% rieducazione motoria.

Nei primi quattro mesi del 2020,

-10% di aderenza alle terapie.

Come ben capirete i dati sono spaventosi e avranno esiti nefasti su malati affetti dalla patologia degenerativa.

Chi rifonderà questo danno ai malati? Attendiamo risposta dal Ministro della salute.

Manuela Valletti

Fonte: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/ene.14879

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.