Risotto al salto, ricetta classica lombarda

Un piatto di recupero della cucina casalinga lombarda. Il buono di questo riso è la croccantezza: stendetelo molto sottile e cuocete quasi senza burro

INGREDIENTI

  • 350 g riso Carnaroli
  • 80 g burro
  • 60 g Grana Padano Dop grattugiato
  • mezza cipolla
  • brodo di carne
  • vino bianco secco
  • zafferano

Durata:9 h 30 minLivello:MedioDosi:4 persone

Per la ricetta del risotto al salto, preparate il risotto alla milanese: tritate la cipolla e fatela appassire in 30 g di burro per 3-4 minuti: deve diventare traslucida senza prendere colore; unite il riso e tostatelo per 2 minuti, poi bagnatelo con vino bianco; quando sarà evaporato, versate un mestolo di brodo e portatelo a cottura in 18-20 minuti, aggiungendo via via il brodo e, dopo 10 minuti, 1 bustina di zafferano stemperata con un goccio di acqua. Mantecatelo alla fine, fuori del fuoco, con il grana grattugiato e il resto del burro. Una volta freddo, fatelo riposare in frigo per 8 ore.
Ponete sul fuoco una padella antiaderente con un fiocchetto di burro e, quando sarà ben calda, distribuitevi una porzione di risotto, stendendola in uno strato sottile.
Abbrustolite il risotto per una decina di minuti a fuoco medio; voltatelo con l’aiuto di un piatto o di un coperchio, e fatelo dorare anche sull’altro lato. Servitelo subito, completando a piacere con una fonduta leggera di formaggio.

in collaborazione con CUCINA ITALIANA

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.