Gustav Thoeni, invoca l’apertura degli impianti sciistici per le feste

Il perennemente taciturno exsciatore della ‘Valanga azzurra’ degli anni ’70 è ora albergatore in quel di Trafoi, e quindi è logico che solleciti l’apertura degli impianti sciistici almeno per le feste per evitare il crollo del turismo nelle valli alpine.

Naturalmente la richiesta coinvolge tutte le località sciistiche del nord ma anche del centro Italia che attendono decisioni positive da parte del governo. Si immagina che in alta montagna sia quasi impossibile contrarre il virus e magari con adeguati distanziamenti da mantenere agli impianti di risalita, sarebbe possibile aprire tutto.

Da parte del Governo registriamo sempre risposte nebulose ed incerte che non fanno altro che gettare gli albergatori nella disperazione per una stagione sciistica persa irrimediabilmente. La catena decisionale nel nostro Paese comprende una miriade di persone che spesso non sono d’accordo tra loro e soprattutto amano farsi le scarpe, per cui come andranno le riaperture nel periodo Natalizio è un punto interrogativo.

MVG

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.