Dopo le regionali

Polvere di stelle
POLVERE DI STELLE

Dico la verità, ho sperato fino all’ultimo che il centro destra vincesse in Emilia Romagna, ma è andata diversamente e forse potevo intuirlo quando è stato detto che in quella regione per lavorare si doveva avere la tessera del PD.

Il ruolo delle sardine

Con più attenzione e conoscendo abbastanza i miei polli, avrei dovuto riconoscere la diabolica furbizia del PD di Prodi che ha messo in campo le sardine con lo scopo di entusiasmare il popolo della sinistra, quello che nelle passate elezioni aveva disertato pesantemente le urne. E le Sardine hanno eseguito il compito per cui erano venute alla luce. Hanno fatto credere agli emiliani che un’altra sinistra era possibile e per far questo si sono trovate anche il nemico, naturalmente Matteo Salvini.

La terza cosa che avrei dovuto comprendere al volo era il peso elettorale del coinvolgimento ricattatorio dei sindaci di città e piccoli paesi, se Bonaccini ha detto che chi non votava per lui avrebbe avuto delle conseguenze, è abbastanza scontato che in un mondo di pecore, ci si adegua, si vota e si fa votare per lui, dicendo magari “votate Bonaccini, che poi la Regione ci aiuta nei nostri problemi”.

Ma si, niente di nuovo sotto il sole, è andata come è andata. Ricordiamoci però che il centro destra ha ottenuto un ottimo risultato, avere il 46% in una regione rossa, è un proprio un grande risultato. La prossima volta faranno centro.

Che accadrà al Governo

Il Governo entro breve tempo diventerà a guida PD e presumibilmente sarà Renzi a far dimettere Conte. I parlamentari dei 5 stelle, che nel paese non hanno più una base elettorale si attaccheranno alle poltrone in modo permanente, ma il collante che dovranno adoperare sarà un governo a guida PD. State certi che i “puri di cuore”, se non vogliono andare a casa e sparire nel nulla, lo sosterranno e con grandi applausi. Naturalmente diranno che lo faranno per l’Italia ecc. ecc.

Manuela Valletti

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione e d'opinione dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.