Si chiama Danuvio, è il primo essere vivente che ha camminato eretto

immagine elaborata di Danuvio

Una specie di scimmia scoperta di recente potrebbe aver camminato eretta quasi 12 milioni di anni fa in Europa, gli scienziati lo hanno scoperto, alterando drasticamente la cronologia di quando è iniziata una delle caratteristiche più fondamentali dell’umanità.

In precedenza gli scienziati avevano creduto che la posizione eretta dei primi esemplari di scimmie fosse risalita a sei milioni di anni fa in Africa, ma i fossili di un primate precedentemente sconosciuto di nome Danuvio, scoperto nella Germania meridionale, suggeriscono che le scimmie presentavano le caratteristiche simili all’uomo molto prima di allora.

Il team, guidato da Madelaine Böhme dell’Università di Tubinga, ha lavorato in una fossa di argilla in Baviera, dove sono stati portati alla luce più di 15.000 ossa di vertebrati. Il “collegamento mancante” nella storia umana è stato confermato dopo un lungo dibattito. Sono stati trovati resti di almeno quattro singoli primati e lo scheletro più completo – di un Danuvio maschio – è simile per dimensioni e forma ai bonobo dei giorni nostri. Le ossa preservate di arti, dita e piedi hanno aiutato gli scienziati a ricostruire come si muoveva nel suo ambiente.

“Per la prima volta, siamo stati in grado di studiare diverse articolazioni funzionalmente importanti, tra cui gomito, anca, ginocchio e caviglia, in un singolo scheletro fossile di questa epoca”, ha detto Böhme in un comunicato stampa . “È stato sorprendente per noi renderci conto di quanto certe ossa siano simili alle ossa umane, rispetto alle grandi scimmie.”

Le 21 ossa dello scheletro parziale più completo di un maschio Danuvio.
le ossa del Danuvio

Le 21 ossa dello scheletro parziale più completo di un maschio Danuvio.”I reperti nella Germania meridionale sono una pietra miliare nella paleoantropologia, perché sollevano domande fondamentali sulla nostra precedente comprensione dell’evoluzione delle grandi scimmie e degli umani”, ha aggiunto.

I risultati, pubblicati sulla rivista Nature , suggeriscono che Danuvio potrebbe camminare su due zampe e anche arrampicarsi come una scimmia. La sua colonna vertebrale aveva una curva a forma di S che reggeva il resto del corpo in posizione eretta mentre si trovava su due piedi. Gli strumenti antichi trovati in Nord Africa potrebbero “riscrivere la storia delle origini umane” “Contrariamente agli ominidi successivi, Danuvio aveva un alluce potente e opponibile, che gli consentiva di afferrare saldamente rami grandi e piccoli”, ha detto Nikolai Spassov dell’Accademia delle Scienze bulgara, che ha contribuito allo studio. Danuvio era alto circa un metro (3,3 piedi) e pesava meno della maggior parte delle scimmie di oggi. I maschi misurano circa 31 chili (68 libbre) e le femmine circa 18 chili (40 libbre).”La cassa toracica era ampia e piatta e la parte bassa della schiena era allungata; questo ha contribuito a posizionare il baricentro su fianchi, ginocchia e piedi piatti estesi, come nei bipedi”, ha detto un comunicato stampa dell’Università di Tubinga. All’inizio di quest’anno gli scienziati hanno scoperto che i primi esseri umani stavano ancora oscillando dagli alberi due milioni di anni fa dopo aver confermato che una serie di fossili trovati in Sudafrica rappresenta un “anello mancante” nell’albero genealogico dell’umanità.

FONTE cnn

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione e d'opinione dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.