Governo: tutti giù per terra..

Il Governo Conte#2 sta bombardando i cittadini con notizie incredibili sulla manovra finanziaria, come in un girotondo senza fine, gli italiani vengono a sapere che saranno tassate le merendine, anzi no – le schede telefoniche, anzi no – il tabacco , forse si – che tolgono quota 100, anzi no o forse si….

Insomma le notizie folli confermate e poi smentite da questo o quell’esponente politico, si susseguono tra il serio e il faceto ma ciò che è veramente emerso è che questa manovra finanziaria è una vera iattura per gli italiani che ancora una volta avranno un aggravio di tasse, così come le partite IVA e i piccoli imprenditori che tanto speravano nella flat tax.

E’ davvero difficile comprendere i cervellotici ragionamenti di questi politici tutti intenti ad accontentare l’ Europa con il loro programma economico, è tanto difficile che ci viene da pensare che a parecchi dei nostri politici il cervello manchi proprio.

Quest’anno per il nostro Paese è prevista dalle solite agenzie di rating la crescita zero, ma se questa manovra dovesse superare lo scoglio dell’aula così come concepita, potremmo addirittura andare in recessione. I più ottimisti sostengono che l’Europa è tutta in recessione, quanto meno lo è la Germania, ma i tedeschi sono governati dalla Merkel e non da Conte, e scusatemi se è poco.

L’ultima sparata di Grillo sul togliere il voto agli anziani, mi lascia esterrefatta. Il motivo di questo sopruso sarebbe il fatto che gli anziani (che votano sempre e votano tutti) potrebbero condizionare il voto in modo negativo nei suoi confronti. Se il concetto altamente democratico a cui Grillo si riferisce è questo, allora potremmo anche non far votare le donne, oppure i giovani o i cinquantenni, dopo aver valutato in un sondaggio le loro intenzioni di voto (proposta Conte).

Ma davvero questa classe politica ha ancora voglia di scherzare? Ma davvero si vuole continuare a massacrare gli italiani di tasse dopo tutte le mangerie della politica in ogni ambito (lavori pubblici, sanità, grandi opere ecc.) quando poi i servizi che con quelle tasse dovrebbero essere elargiti, sono pessimi?

Carissimi politici, gli italiani sono gente pacifica, se togliamo le Cinque Giornate di Milano, le Quattro Giornate di Napoli e i Moti Carbonari, l’italico popolo vuole vivere tranquillo, però suggerirei di non forzare la mano.

Manuela Valletti

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.