Litigano per i posti non per i programmi

Ferragosto sta per essere archiviato, la gente ha terminato le vacanze (poche) e si rituffa nel quotidiano tran tran.
Nel frattempo i politici non si sono risparmiati, si sono alleati, si sono divisi, hanno fatto un terzo polo e poi un quarto in previsione delle elezioni, poi si sono resi finalmente conto che tanti di loro resteranno a casa perché i seggi sono pochi e i nomi potenzialmente eleggibili li scelgono i capi partito.
Problemi loro.
Gli italiani sono distanti dalla politica, sono schifati da ciò che la politica ha fatto all’Italia e non c’è Draghi che tenga, se potessero manderebbero a casa l’intera classe politica.
Bene, si può provare a farlo, o almeno provare a creare una opposizione seria. Ci sono liste alternative formate da persone che in questi due anni hanno supportato gli Italiani, hanno raccontato le cose come erano e ora, drammaticamente, arrivano le prime terribili conferme.
Appena saranno pronti gli schieramenti e le liste il nostro giornale ve ne darà conto.
La sola cosa che non dovete fare se amate il vostro Paese è non andare a votare. Chi non vota da un aiuto al sistema e non bisogna assolutamente farlo.
Seguite su FB il giornalista Francesco Amodeo che ha le idee molto chiare in proposito https://www.facebook.com/profile.php?id=100009058688184

MValletti

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.