11/08/2021 – L’appello di Montagnier

Luc Montagnier *

Montagnier scrive: “Questo è un appello ai leader che stanno promuovendo nel loro paese e a livello internazionale una vaccinazione massiccia per la prevenzione della diffusione del coronavirus Covid-19.

Sulla base di dati ancora sperimentali, hanno permesso e incoraggiato massicce campagne di inoculazione di nuovi tipi di vaccini.
Questi vaccini trasportano una parte dell’RNA del virus che codifica per la sua proteina superficiale permettendone la fissazione sulle cellule bersaglio. I produttori di questi vaccini credevano ingenuamente che gli organismi iniettati avrebbero montato una forte risposta anticorpale neutralizzando questa proteina superficiale e quindi prevenindo la trasmissione del virus.

Tuttavia, i fatti contraddicono questa speranza: i vaccini Pfizer, Moderna e Astra Zeneca non impediscono la trasmissione del virus da persona a persona e i vaccinati sono trasmettitori come i non vaccinati.
Pertanto la speranza di “immunità di gregge” da un aumento del numero di vaccinati è completamente vana.
La spiegazione di questo fallimento è semplice: l’elevata capacità di mutazione del virus legata alla sua elevata trasmissibilità consente la selezione di varianti resistenti ai vaccini.

* Luc Antoine Montagnier (Chabris, 18 agosto 1932) è un medico, biologo e virologo francese presidente della fondazione mondiale per la ricerca e prevenzione dell’AIDS e professore presso l’Istituto Pasteur di Parigi che ha diretto e dove nel 1983Françoise Barré-Sinoussi ha scoperto il virusdell’HIV vincendo insieme a lui il Premio Nobel per la medicina 2008.

(https://www.francesoir.fr/societe-sante/une-erreur-strategique-qui-impacte-lavenir-de-lhumanite-appel-du-pr-luc-montagnier)
https://t.me/NogeoingegneriaNews/615

THEMILANER

foglio informativo indipendente dell'associazione MilanoMetropoli.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.