Milano come Bibbiano?

Relazioni false su un minore, nei guai assistente sociale di Milano


La denuncia dell’avvocato Caludio Cenacchi e dell’avvocato Cinzia Pani sulle incrongruenze di una relazione dell’assistente sociale Silvia De Lorenzi del Comune di Milano in merito ad un minore.
(09-06-2020) Nel mirino della magistratura sono finiti assistenti sociali indagati anche a Milano come a Bibbiano. Tra di loro una in particolare: l’assistente sociale del Comune di Milano Silvia De Lorenzi, indagata per aver scritto e consegnato relazioni false su alcuni minori che, per questo, si sono visti allontanati dai propri genitori del tutto innocenti e ignari di accuse del tutto infondate. A comunicarlo è l’avvocato Claudio Cenacchi di Bologna.

I piccoli, secondo quanto riferito dell’avvocato, erano stati allontanati dalle famiglie, senza alcun motivo certo e adeguato all’occasione, e per questo i loro genitori hanno subìto un affronto pari a quello dei propri figli: si sono sentiti accusati ingiustamente di reati in danno dei loro piccoli in realtà mai commessi e tacciati di incapacità nel loro ruolo di genitori sulla base di circostanze del tutto insussistenti.

L’avvocato Caludio Cenacchi penalista e l’avvocato Cinzia Pani per il minorile si accorsero fin dall’inizio delle vistose incongruenze contenute nelle relazioni scritte dall’assistente sociale Silvia De Lorenzi del Comune di Milano, confermate successivamente dalla tutela minori di Mantova Coprosol (Consorzio Progetto Solidarietà) e dagli stessi educatori, che da quelle valutazioni presero le distanze.

Anche l’ordine degli assistenti sociali della Lombardia sta compiendo accurate verifiche sui fatti e sui relativi autori.

m.v.g.

THEMILANER

foglio informativo dell'associazione Milano Metropoli.org

2 pensieri riguardo “Milano come Bibbiano?

  • 21 Giugno 2020 in 20:23
    Permalink

    buon giorno
    anche a me e successo con la stessa assistente sociale Silvia de Lorenzi che lavora per il comune di milano allo spazio neutro di pusiano cimiamo che scriveva falsita sulle relazioni.

    marco

    Rispondi
    • 22 Giugno 2020 in 14:37
      Permalink

      Sig. Marco, se lei volesse veder pubblicata la sua esperienza, non ha che da scrivercelo.
      Grazie

      Rispondi

Rispondi a marco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.